vlink="#CCCCCC"
 
-------- ---------------- -------- --------
mostrearticoli rassegna stampa archivio

Ai bambini piace molto la fotografia. Generalmente piace loro farle e
farsele fare »»»



Le mostre di Exusphoto

  Mohamed Keita
IDENTITA' GLOBALI

a cura di Exusphoto
Civico Zero - via dei Bruzi, 10 - Roma
inaugurazione 12 febbraio 2015 ore 18,30
fino al 12 marzo
lun-mart-gio-venerdì fino alle 18,00
mercoledì fino alle 20,30
oppure per appuntamento tel: 328 0952238

Musica africana
Ousman e Inouss



Civico Zero
Save the Children


Giunto in Italia qualche anno fa, a soli diciassette anni, dalla natale Costa d'Avorio, Mohamed Keita ha iniziato da subito il suo percorso di fotografo impegnandosi in una ricerca sociale che lo ha portato spesso a documentare dall'interno sia il mondo dell'immigrazione sia quello dell'emarginazione.
Con atteggiamento schietto ed empatico, attraverso la sua fotografia, Keita è entrato in contatto con gente accomunata da una vita dura e da uno status di semi-invisibilità: una varia umanità che - agli occhi distratti di chi quotidianamente guarda e passa – è più simile a una massa indistinta e spersonalizzata, fatta di “tipi” umani, e non più di persone reali con un proprio universo di esperienze, sentimenti, speranze e sogni. A questi uomini il giovane fotografo ha restituito autenticità e complessità, raccontando delle loro identità: il loro “essere se stessi” nell'era della globalizzazione, in una società che si sta ormai ricostituendo in un mosaico di etnie e culture diverse.
A tale concetto fa -appunto- riferimento il titolo della presente mostra: “Identità globali”.
In mostra vi sono tre distinte serie fotografiche, assemblate in griglie di scatti, le quali mettono a stretto confronto ogni singola immagine-tassello che le compone; accrescendo così il senso di una palese diversità e unicità al di là di ogni similitudine. Come in un progressivo spostarsi dal particolare (fisico!) degli sguardi, che basta a se stesso nell'assoluta pregnanza espressiva; attraverso un processo d'individuazione che richiama la “fototessera” (e dunque ancora l'identità personale); per giungere fino alla complessità di una rappresentazione codificata dell'entrare in relazione con gli altri, nella forma emblematica di una messa in scena teatrale. Un ulteriore spunto a pensare alla diversità nella sua accezione di ricchezza identitaria è la presenza nella mostra di sedici riproduzioni di abiti tradizionali del Mali.
Mohamed Keita ci accompagna in un processo di accoglienza verso l'altro che non è – e non dev'essere – mera accettazione. Lo fa, naturalmente, mostrandoci la concretezza di una realtà complessa che ancora stentiamo a cogliere, ma soprattutto indicandoci la via della relazione interpersonale e interculturale come strumento di reciproco arricchimento degli individui, e della società nella sua interezza.
Rosa Maria Puglisi

note biografiche
Mohammed Keita
nasce in Costa d’Avorio nel 1993 e a 14 anni intraprende una traversata di 3 anni che lo porta a Roma il 1 marzo 2010. Arriva diciassettenne in Italia e approda al Centro Diurno Civico Zero di Save the Children dove, insieme agli operatori, scopre e sperimenta la sua naturale inclinazione per la fotografia. Con semplici fotocamere usa e getta, inizia a testimoniare la sua quotidianità, perfezionando progressivamente tecnica e linguaggio. Uno dei suoi primi significativi scatti, “J'Habite à Termini”, viene esposto a New York, grazie all’interesse di Diana Balmori una delle più influenti urban designer a livello mondiale. Mohamed attualmente lavora e studia, frequenta il quarto anno dell'Istituto Statale Cine-TV R. Rossellini a Roma.

mostre:
"Identità Globali"
12.02.2015, a cura di Exusphoto, CivicoZero, via dei Bruzi n. 10-12, Roma
"La mostra che non c'è",
18.12.2015, Complesso del Vittoriano, piazza Venezia, Roma
Festival Internazionale di Roma XIII edizione, "Ritratti",
26.09.2014, Macro, via Nizza 138, Roma
“Felicità e Tristezza”
, 06.05.2014, CivicoZero, via dei Bruzi n. 10-12, Roma.
“La Vita è Strana”,
08.04.2014, Biblioteca Comunale di Roma F. Basaglia, via F. Borromeo.
“Piedi, Scarpe, Bagagli”,
17.10.2013, Istituto Roberto Rossellini Roma.
“Piedi, Scarpe, Bagagli”,
12.10.2012, presso la Camera del Lavoro Territoriale di Imola.
“Piedi, Scarpe, Bagagli”,
12.06.2012, a cura di Exusphoto, Camera dei Deputati, Roma.
NUOVI TALENTI - FOTOGRAFIA CONTEMPORANEA,
10-05.2012 - Collettiva, a cura di Exusphoto, Galleria 291 est, Roma
“Piedi, Scarpe, Bagagli”,
13.01.2012, a cura di Exusphoto, CivicoZero, via dei Bruzi n. 10-12, Roma.